La bomba, l’aereo e ù mur d Sand’Alfònz

22 06 2014

Nzomm qua è robb d’apparèkkij. L’altra mattina stèmm sottaccasa piglia e a nu cert pund nzè capit kiù nind, si ha sentito na bbomb allucinànd, efèss e che bòtt! E poi dopo si ha sentito cum se fòss una pparècchia che volava, ma quelle pparècchie della guerra, robb d toppgànn e còs e còs, che quelle ognettànd stànn alla Mèndola che fann i decòll e l’atterràgg’.
E inzò, sono asciùti tutti fuori dalle case loro e tutti si avevano penzàto che èr rròbb d bbòmb. Efèss, stèv Ngurnatèll che luccul’v cum e na màtt: “Madò, kessuccìss! Avìt s’ndùt e che buttakkiòn?” E Mariassùnd che facèv: “Ann mìs n’ata bòmb, efèss e che buttakkiòn che sè s’ndùt! Andò che lànn mìs, a candel’r? Efèss e cum s’è s’ndùt peslapèsl! Ummadò, ummadò! Mo cianna fà zumbà enàrij a tutt quànd!
Siccome che il bottacchione era forte, pure io e Tonìn ci abbiamo penzato che èr ròbb d bòmb, ma però no la bomb imbaccia ai negòzzi, pkkè quill si mettono la notte e no il giorno. Quill Robbertìn si penzàva che èr cum se fòss propio la pparècchia che aveva menàto la bomba da kokkeppàrt, cum se foss nu bumbardamìnd! Ma però ù fatt nn putèv èss accussì, makkeveramè!
E inzò è venuto Lilìn piglia e ha fatt: “Maaaaa! Avìt s’ndùt! Efèss e che bott! Che sarà st’t? Nabbòmb o n’ata fùg d hàss? Robb d shkuppiamìnd?“. Efèss Lilìn, foss p ghìss, ogneiùrn avessa scufflà kokke palàzz! Ekkekkàzz!
Cioddetto: “Oh Lilì ma tu fì semb i traggèdij! Quill sarà st’t nipòtm che ha spar’t na cipòll…” E quill ha fatt: “Seeeee!! U càzz!!! Anè à cipòll!! Efèss e che bumbakkiòn!sandalfonz
E inzò a nu cert pund stava nu cumbagn d Tonìn che quill tiene semb indernètt imbaccia al cellulare e ci abbiamo addomandato che cazz èr u fatt… E quill, che tiene le scuole fattizze e s’p tutt i cazz, ha fatt: “sicuramente si tratta di un aereo che avrà infranto il muro del suono, può capitare quando vanno talmente veloci da superare la barriera del suono e il risultato è un boato” Stuuucà!! N’amm capit nind, ma amm capìt che èr ròbb d pparècchia che ha rotto un muro.
E inzò a nu cert pund è arrivato pùr u padr d Lilìn che vulèv sapè tutt cos e Lilìn ciàdditt: “Nind, è na pparrèkkij che sè iùt a nzippà ind a nu mùr e l’ha sfunn’t!” E il padre ha fatt: “Madò! Na pparèkkij ndò mùr? Che mùr?” E noi ci abbiamo detto tutti inzieme: “il muro del suono!” ma però quill, siccome che è nu pok nghiummùs, ha capit nu cazz p n’àt!! E inzò, è passata una signora piglia e qulu pngòn duu padr d Lilìn piglia e ha fatt: “Signò! è s’ndùt? Na pparèkkij ha rùtt ù mùr a Sand’Alfònz!” e la signora: “Ussignòr! Gisicrìstmèij! è scufful’t à kkìs? Anno morto le persone assài?” E ù padr d Lilìn ha ditt: “No kessò, nn èr orarij d mèss, nn stèv nisciùn… al massm avrammùrt kokke prevt e u sagrst’n!
No vabbè, ma ù padr d Lilìn è kiù mattignòn duu figghij!

Annunci

Azioni

Information

One response

18 08 2016
Bukkini o burkini? | sò nu zamàrr

[…] telà accondato qulu pagghiòn d padt? Che quill s’anvènd i fatt accatèn, t’arrcurd quannè che ièv accundànn che l’apparècchia si aveva iut a sfrandumà sop a sandalfònz?“. Efèss i rìs accatèn, che quill u padr d Lilìn Manuzzèll è kiù stubbtòn duu […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: