Le risate al negozio dei prosciòppi

25 04 2015

Ieri ciabbiàmo fatto i rìs accatèn che abbiamo andato a trovare a Cungètt al negòzzio duu mariùll (che noi lo chiamiamo accussì pkkè tèn i prèzz che sò alti accatèn e t stòkk i rekkij). E inzò, affiang ò mariùll sta un altro negozzio di prosciòppi che vendono i detersìv e i fatti per la casa.
E inzòmm stèv il figlio di Michelone Uapptìll che doveva fatigàre a questo negozzio pkkè siccòm che è ciucciarìll e non ci vuole andare alle squole, u padr u vol mannà a fadgà. Ma però siccome che stu uagliòn non aveva mai fatigato, non sapeva comè che si doveva fare. E allòr è andato u padrùn du negòzzij, che quello è amico di Uapptìll e ci fa il piacere che lo aiuta a fà fadgà al figlio, piglia e ciaddìtt: “mò ti faccio vedere io come si fa coi cliènti… tu gli devi sempre cercare di vendere qualcosa in più quando vengono a comprare, ma non deve sembrare che gliela stai piazzando“. E u figghij d Michelòn facèva di sì con la testa. Ma però secondo me quill naccapìt nu cazz d nind.Swiffer-Duster-Kit
E inzò è trasùta una signora e piglia e quill ci fa: “Buongiorno signora, cosa le serve?” va la signora pigghij e accummenz a fà: “Mi serviva un prodotto per pulire i vetri“. Piglia e va quello e ci fa imbaccia al ragazzo: “Vai a prendere il Vetril alla signora e poi prendi pure il Pronto, così visto che deve pulire i vetri approfitta e dà anche una bella lucidata ai mobili. Dico bene signora?” E à signor tutta cundend: “Sì sì, dai, facciamo così, prendo anche il Pronto perchè avevo finito anche quello. Grazie
E inzò, dop nu poc arriva un’altra signora piglia e fà: “Scusate, avete per caso quei sacchetti di ricambio per l’aspirapolvere?” va quello piglia e fà: “Certo signora abbiamo tutto, e guardi, le dò anche un pacco di Swiffer per raccogliere la polvere dai mobili, così con il panno elettrostatico la toglie in un attimo. Che ne pensa? Non ho ragione?“. “uuuhhhh, sììì! Grazie!” “Signora vuole anche il bastone allungante per arrivare negli angoli nascosti?” “Ah grazie, prendo anche quello, così non mi devo ammazzare per arrivare nell’angoletto“.
E inzò quist ci piazzava tutt i fatt alle signore, efèss cià venduto pur i svuìff svuìff p luà à polvr!!h-tena
A nu cert pund entra una ragazza che s’aveva accattà l’assorbènd, piglia e va imbaccia allo scaffale e angàpp nu pakk d TenaLady che fann l’assorbimend H-TENA e ce li mette sòp ò bangòn che aveva pagà. Piglia e và Tonìn e dice imbaccia al figlio di Uapptìll: “Oh, muvt, vacci a prendere pure le altre cose!” va quello piglia e fà: “Che cose?” va Tonìn piglia e fà: “Cumè? u Vetrìl, ù Prònto, ì svuìff-svuìff!!” e quello guarda alla ragazza, pò guard a Tonìn e dice: “Ecchecciaccòcchiano?
Va Tonìno piglia e fà: “Cumè kecciakkò? Se s’accatt l’assorbènd significa che tèn i mesturazziòn epperciò adda stà una settimana senza frkà!! Almèn apprufìtt e s mètt a puluzzà la casa!
Efèss mi ho crepato dalle rìse. Stèv u padrùn du negòzzij che si aveva ingazzato e lo voleva cacciare pkkè ha ditt: “Mi fate perdere i clienti” e invece cioddètto: “Oh vid che èr na battùt!! Anè!
Che pò à uagliòn io l’ho vista che sè mis pur a rìd… quell se vì a vdè si ha pure addivertìta H-TENA!! Mèèèè che ti piaaaaceeee!!!

Annunci




Quannè aggratìss…

17 04 2015

-stasera venite a “Libando”?
-ndoghè che amma vnì?
-a “Libando”
-e ndò s tròv stu Libbànd? nn è pruving’ d Fògg?streetfood
-non è un paese! è una manifestazione culinaria che fanno in centro qui a Foggia!
-kessò? stann i gènd ki cùl p l’arij?
-cosa?
-oh tu lè ditt: i culi in aria
-culinaria!! Significa cucina, gastronomia! si mangia!
-aaaahhhh!!! e parl potàbbl!!! dìll che è na cos d magnatòrij!!! E inzò, e che s magn?
-di tutto, specialità tipiche delle varie regioni d’Italia: le arancine di Sicilia, gli arrosticini dell’Abruzzo e tanto altro
-ma sadda pagà?
-certo che si paga
-e allòr ammè m vèdn col cannocchiàlo
-ah, e se invece fosse stato tutto gratis, venivate?
-eccèrt! pkkè quannè aggratìss è fà pur ù bbìss!!!
-avete proprio una mentalità arretrata
-ndennarètt ciaccanè… dimmammè: le Peròne e i borghètt stann?
-non lo so, penso di sì
-emmè, e allòr è tuttappòst! Andò stann i Peròn e i borghètt stìm pur nuij!!